Archivi del mese: aprile 2011

Coordinate per fare il punto…

Abbiamo assemblato in un’unica “planimetria” le  costruzioni dei bambini (ne mancano alcune, nella foto potete vedere una bozza… la planimetria definitiva è in elaborazione…). Ora bisogna rilanciare il gioco!

LE RELAZIONI AL TEMPO DEI BYTE

E’ solo un luogo comune pensare che tramite l’esposizione giornaliera di dosi massicce di computer e internet ci autoescludiamo da tutto e da tutti. In poche parole diventiamo meno umani più alieni e più a-sociali.

 Le prime volte che frequentavo le aule informatiche dell’università mi impressionava osservare quella decina di studenti, seduti uno a fianco all’altro con lo sguardo fisso e perso dentro il monitor dei computer. Ero  contrariato e formulavo nella mia mente pensieri apocalittici e paradossali: da qui a questo passo, mi dicevo, nessuno parlerà più con nessuno!

Continua a leggere

Cinque elementi… che compongono l’architettura di un racconto

-Oggi abbiamo narrato una breve storia ai bambini…

Nelle cinque forme selezionate e “illuminate” dal colore convivono struttura formale e struttura concettuale. Il dispositivo utilizzato accoglie le interazioni dei bambini, dopo la narrazione possono infatti rappresentare la storia, modificarla e/o integrarla con le forme rimanenti (o altri materiali). I vari elementi possono anche interagire con gli spazi dell’asilo, identificare luoghi ed oggetti oppure rappresentare nuove opportunità di gioco (anche a livello motorio). Ecco la storia proposta (cliccare sull’immagine per leggere i testi):

Continua a leggere

Forme+colore

Da oggi le nostre forme acquisiranno una nuova “dimensione”… Abbiamo scelto 5 elementi a cui attribuire senso e significato, elaborando su di esse una sequenza narrativa “aperta”. L’intento è rilanciare il gioco imitativo-simbolico del bambino favorendo la drammatizzazione e la rappresentazione di brevi e semplici “storie”… o “libere associazioni”… Continua a leggere

Oggi…

“il nostro gioco” è uscito dall’asilo…

Continua a leggere

Appunti tra le parentesi: Mille modi per “narrare” la solita… arancia!

“Ti racconto un’Arancia” (Asilo Nido “Il Futuro Siamo Noi” -2008)  è una storia inventata dai bambini, ascoltando i bambini e giocando con loro. L’adulto interveniva supportando il gioco, accogliendo e rilanciando la “traccia narrativa” composta dai  bambini (offrendo loro, di volta in volta, materiali e dispositivi diversi per la “rappresentazione”). Continua a leggere

“La paura non comincia con la nascita, comincia prima…”

“E certo la nascita è già, di per sé, un salto pauroso da un mondo chiuso, protetto, tranquillo accompagnato da quel ritmo rassicurante, a questo mondo non solo pieno di luce ma di rumore, di fantasmi, di apparizioni. Noi possiamo ridere di chi crede nei fantasmi ma ciascuno di noi ha visto fantasmi di oggetti prima di vedere oggetti. Continua a leggere